Competenza linguistica

Impariamo l'italiano
Prova di competenza linguistica

Completate il testo con le parole mancanti
I regali? Facciamoli soltanto a chi ci vuol bene e li merita
Bisognerebbe fare regali solo alle persone che amiamo e che se lo meritano. L’innamorato pazzo può fare qualsiasi dono al suo amante. Anche il più costoso, anche il più folle. il suo scopo è dirgli che lo ama più di ogni altra cosa, e accetta il rischio di non essere ricambiato. le cose cambiano quando faccio un regalo a mio figlio. Perchè con lui ho il compito educativo. Allora dovrò tener conto che il mio regalo non significa solo amore, ma premio e, perciò, deve meritarselo. Se faccio dei doni, quando si comporta in modo indisponente o viene bocciato, convincerà di poter essere apprezzato qualsiasi cosa faccia, mentre invece la vita è conquista e il successo lo dobbiamo meritare.
Il regalo crea sempre un squilibrio, evoca il bisogno di ricambiare. Fra gli indiani dell’isola di Vancouver era difuso el potlach, una gara in uno faceva un regalo e l’ doveva rispondere con un dono maggiore. Ricordo lo stupore provato un Natale ho scoperto che il mio più caro amico, – entrambi eravamo poveri – mi aveva regalato on orologio d’oro! Gli ho scritto, sono andato a trovarlo per ringraziarlo. E un po’ imbarazzato, mi ha spiegato che l’orologio non era d’oro, ma dorato. L’equivoco sembrava dissipato. Ma l’anno dopo, per Natale, sono sentito in dovere di regalargli una penna stilografica e lui un vero orologio d’oro! Per far terminare la spirale dei regali costosi abbiamo dovuto decidere formalmente che, in seguito non ce saremmo più fatti.
Il valore di un regalo va commisurato alla ricchezza di lo dà. Un industriale a cui volevo molto bene e mi voleva molto bene, tutti gli anni mi mandava un pezzo di argenteria. no ero in condizione di ricambiarlo, però non mi sentivo umiliato. consideravo come il regalo di un padre o di un fratello maggiore.
Ma proprio perché il regalo simbolizza stima e amore, ci resti male se accorgi che una persona che ha mezzi economici e dice di amarti, ti fa un regalo miserando. Meglio che non mandi . Una donna perdona il suo innamorato se non dà niente. Ma non gli perdona se al posto di un anello, per il compleanno le manda un tostapane.
Poiché il dono simbolizza stima e amore, la reazione al nostro dono mostra l’animo degli altri. Le persone che non ci vogliono bene, guardano con sospetto anche i regali.
Adattato da Francesco Alberoni, Corriere della Sera