Competenza linguistica

Impariamo l'italiano
Prova di competenza linguistica (B1)

Completate il testo con le parole mancanti
I licaoni, i canidi delle praterie africane, vivono in . I però formano dei a sé, fuori del nucleo familiare. Nella caccia collaborano e si sostengono, ma hanno una gerarchia rigida che viene stabilita con rituali. Il capo, più grosso e audace (alfa), e sotto i . Vagabondano per le savane alla ricerca di cibo. Non attaccano mai gli animali più in salute. Solo le bestie malate, quelle vecchie e i . Accerchiano lo gnu, lo frastornano abbaiandogli contro, poi l’azzannano tutti insieme, con le loro mascelle e i denti aguzzi fino a quando non cade a terra e, al contrario dei felini che prima gli spezzano la colonna vertebrale, i licaoni se lo mangiano così, vivo.
Federico Pierini, il licaone alfa, aveva quattordici anni.
Faceva ancora la seconda media essendo stato bocciato due volte.
Alcuni neurofisiologi americani hanno fatto delle ricerche sulle popolazioni carcerarie degli Stati Uniti. Hanno preso gli individui più e cattivi (, stupratori, assassini ecc.) e hanno analizzato i tracciati dei loro elettroencefalogrammi. Non hanno usato un elettroencefalografo (EEG) standard (che analizza l’attività elettrica media del cervello), ma uno più sofisticato, capace di registrare le attività elettriche specifiche di ogni regione corticale. Gli hanno coperto il cranio di elettrodi e poi li hanno messi a vedere un documentario sulla produzione industriale di scarpe da ginnastica.
Niccolò Ammaniti - Ti prendo e ti porto via