Aggettivi e pronomi indefiniti

Impariamo l'italiano
Aggettivi e pronomi indefiniti

Completate le frasi con gli indefiniti adatti
  1. Alle porte della Città dell'Oro guardie armate sbarravano il passo a volesse entrare, per impedire l'accesso all'Esattore Piè Forcuto, sotto aspetto si presentasse.
  2. Ma anche in quelle ispide brughiere errano i cavalieri erranti e il ragazzo senza domandare s'intruppa con loro, impugna le armi, monta in sella e calpesta sotto gli zoccoli del cavallo la madre, a lungo protettiva.
  3. Quando le carte affiancate a caso mi davano una storia in cui riconoscevo un senso, mi mettevo a scriverla; accumulai così materiale; posso dire che gran parte della Taverna dei destini incrociati è stata scritta in questa fase; ma non riuscivo a disporre le carte in un ordine che contenesse e comandasse la pluralità dei racconti; cambiavo continuamente le regole del gioco, la struttura generale, le soluzioni narrative.
  4. Nel tarocco, La Luna era dipinta con più dolcezza di come le notti di mezza estate rustici attori la rappresentino nel dramma di Piramo e Tisbe, ma con mezzi semplici d'allegoria...
  5. S'aggiunga il fatto che non tutte le storie che riuscivo a comporre visualmente mettendo in fila le carte davano un buon risultato quando mi mettevo a scriverle; ce n'erano di quelle che non comunicavano scatto alla scrittura e che dovevo eliminare perché avrebbero abbassato la tenuta del testo; e ce n'erano di quelle invece che superavano la prova e acquistavano subito la forza di coesione della parola scritta che una volta che è scritta non c'è più verso di smuoverla.
  6. Non so quanti di noi fossero riusciti a decifrare in modo la storia, senza perdersi in mezzo a tutte queste cartacce di coppe e di denari che saltavano fuori proprio quando più desideravamo una chiara illustrazione dei fatti.
    Italo Calvino. Il castello dei destini incrociati