Periodo ipotetico

Impariamo l'italiano
Il periodo ipotetico

Completa le frasi con le forme giuste dei verbi tra parentesi
Una grande ora, finalmente, è scoccata per noi giornalisti!
Il principio infatti è il seguente: se un cane (mordere) un uomo, non fa notizia; fa notizia invece se un uomo (mordere) un cane. Questo per significare, con un esempio estremo, come un fattoriesca tanto più interessante al pubblico quanto più si discosta dalla norma.
Di questi casi ipotetici, che fanno la gioia delle redazioni, se ne possono immaginare a decine, capovolgendo i termini delle normali situazioni codificate dalla consuetudine.
Che cosa (pensare, voi) infatti:
- se un’auto utilitaria (travolgere) al passaggio a livello un treno carico di gitanti?
- se un’attempata lavandaia (salvare) a nuoto un carabiniere caduto nel fiume?
- se una pecora (catturare) un’aquila?
- se un dittatore (proclamare) che il suo regime è antidemocratico?
- se un atleta battuto (dichiarare) che nella sua sconfitta la sfortuna non c’entra per niente?
- se all’inizio della conferenza l’oratore (avvertire) che sarà molto lungo?
- se il vincitore di una lotteria (annunciare) che lascerà subito l’aborrito lavoro e che si darà interamente ai bagordi?
Per ora dobbiamo accontentarci del nostro cane… ma è già un fatto eccezionale!
Non (essere) giusto allora, se con una sottoscrizione internazionale fra giornalisti si (erigere) sul posto un monumento per ricordare l’accaduto?
Fra le tante idiozie per cui si sciupano milioni e miliardi, questa sarebbe, mi sembra, un spesa abbastanza spiritosa.

(Adattamento da Bestiario, di Dino Buzzati, Arnoldo Mondatori Editore)


Ti può interessare: Utilizzo del condizionale