Aggettivi e pronomi possessivi

Impariamo l'italiano
Aggettivi e pronomi possessivi

Completa le frasi con i possessivi corretti
  1. I principali sono Théodule Ribot e Pierre Janet, disse il dottor Cardoso, è sui testi che ho studiato a Parigi, sono medici e psicologi, ma anche filosofi, sostengono una teoria che mi pare interessante, quella della confederazione delle anime.
  2. Pereira rispose che non voleva massaggi, voleva solo il bagno, e desiderava di essere lasciato in pace. Uscì dalla vasca, fece una doccia fresca, indossò di nuovo il accappatoio e passo nelle saie vicine, dove e erano i geni ai vapore per le inalazioni.
  3. Stai bene a sentire, Pereira, disse Silva, tu credi ancora nell'opinione pubblica?, ebbene, l'opinione pubblica è un trucco che hanno inventato gli anglosassoni, gli inglesi e gli americani, sono loro che ci stanno smerdando, scusa la parola, con questa idea dell'opinione pubblica, noi non abbiamo mai avuto il sistema politico, non abbiamo le tradizioni, non sappiamo cosa sono le trade unions, noi siamo gente del Sud, Pereira, e ubbidiamo a chi grida di più, a chi comanda.
  4. Pare che delle navi inglesi siano state bombardate al largo di Barcellona, rispose Manuel, e che una nave passeggeri francese sia stata inseguita fino ai Dardanelli, sono i sottomarini italiani, gli italiani sono tortissimi con i sottomarini, è la specialità.
  5. Pereira non ebbe voglia di leggere l'articolo e posò il giornale su una sedia. Finì di mangiare la omelette e prese un'altra limonata senza zucchero.
  6. Intanto i due vecchietti ricominciarono a suonare, dalle corde malinconiche traevano una canzone franchista, ma Pereira, nonostante il disagio, a quel punto capì che era in gioco e che doveva giocare. E stranamente capì che era in grado di farlo, che aveva in mano la situazione, perché lui era il dottor Pereira del "Lisboa" e il giovanotto che gli stava di fronte pendeva dalle labbra.
  7. Pereira trovò un posto libero e si accomodò. Respirò a fondo per qualche minuto e si immerse nei pensieri.
  8. Insegno letteratura e di letteratura me ne intendo, sto facendo un'edizione critica dei nostri trovatori, le canzoni d'amico, non so se te ne ricordi all'università, ebbene, i giovani partivano per la guerra e le donne restavano a casa a piangere, e i trovatori raccoglievano i lamenti.
    Antonio Tabucchi. Sostiene Pereira