Passato remoto

Impariamo l'italiano
Il passato remoto

Completa il testo con il passato remoto dei verbi indicati
C’era una volta una capra che aveva sette capretti. Un giorno la mamma (andare) a fare la spesa e (lasciare) i capretti a casa. (Arrivare) il lupo e (provare) a imitare la madre ma i capretti lo (riconoscere) dalla sua voce. Poi il lupo (andare) dal vasaio e (comprare) un pezzo di creta per farsi dolce la voce. Ma anche questo non (funzionare) . Allora il lupo (andare) dal fornaio e (mettere) la sua zampa nella pasta, poi (andare) dal mugnaio e la (mettere) nella farina e così la (fare) diventare bianca.

(Tornare) dai capretti, che gli (aprire) , perché (pensare)
che alla porta ci fosse veramente la madre. I capretti (avere) paura del lupo e
(nascondersi) . Il lupo (trovare) sei capretti e li
(mangiare) tutti. (Sopravvivere) solo il capretto nero, che si era
nascosto nella cassa dell’orologio a pendolo. Dopo aver mangiato il lupo era sazio
e stanco, così (mettersi) a dormire.

Quando la madre (tornare) , (trovare) il capretto nell’orologio, che le (raccontare) ciò che era successo. I due (pensare) di tagliare la pancia del lupo per far uscire i capretti e di mettere al loro posto dei sassi. Così (prendere) ago, filo e forbici. La madre (tagliare) con le forbici la pancia del lupo, da cui (uscire) i sei capretti ancora vivi, poi ci (mettere) dentro i sassi e la (ricucire) . Il lupo (svegliarsi) ed (avere) sete a causa dei sassi. (Andare) al pozzo per bere ma ci (cadere) dentro e (morire) . Alla fine i capretti dalla gioia per lo scampato pericolo (ballare) e (cantare) con la madre. E (vivere) tutti felici e contenti.


Ti può interessare: Utilizzo del passato prossimo :: I participi passati irregolari