Passato remoto

Impariamo l'italiano
Il passato remoto

Completa il testo con il passato remoto dei verbi indicati
[...] Nostro padre si (decidere) per il gorgo, e in tutta la nostra grossa famiglia soltanto io lo (capire) ; che avevo nove anni ed ero l'ultimo.
(....)
(noi, mandare) per il medico di Niella e alla seconda visita (lui, dire) che non ce ne capiva niente: (noi, chiamare) il medico di Murazzano ed anche lui non le conosceva il male. (venire) quello di Feisoglio e tutti e tre (dire) che la malattia era al di sopra della loro scienza.
[...]
Non so come, ma io (capire) a volo che andava a finirsi nell'acqua, e mi
(atterrire) , guardando in giro, vedere che nessun altro aveva avuto la mia
ispirazione; nemmeno nostra madre (fare) il più piccolo gesto,
(seguitare) a pulire il paiolo, e sì che conosceva il suo uomo come se
fosse il primo dei suoi figli.
[...]
Mi (sentire) ; mi (riconoscere) dal peso del passo, ma non si (voltare) raggiungere e quando mi (sentire) al suo fianco con una mano mi (fare) girare come una trottola e poi mi (sparare) un calcio dietro che mi (sbattere) tre passi su.
Beppe Fenoglio, Il gorgo


Ti può interessare: Utilizzo del passato prossimo :: I participi passati irregolari