Pronomi relativi

Impariamo l'italiano
I pronomi relativi

Inserisci i pronomi relativi opportuni, scegliendo tra CHI, CHE o CUI
(aggiungi la preposizione davanti a CUI o l’articolo determinativo davanti a CUI o CHE, se necessario)
  1. Gemma l'ascoltò con insofferenza, si sentiva ormai oltremodo lontana da tali questioni un tempo si era tanto appassionata.
  2. La pensione era situata in una casa antica facciata spiccava una lapide posta
    a ricordo del soggiorno che, un secolo e mezzo prima, vi aveva fatto un celebre poeta tedesco.
  3. Tarcisio vide un volto livido dagli occhi neri pupilla sporgente e cupida metteva a fior di
    pelle lo stesso sguardo vitreo hanno i capretti macellati penzolanti dai marmi delle beccherie.
  4. Egli aveva avuto dal commissario suo amico una descrizione sommaria di alcuni dei
    principali dei ladri, la donna e il capobanda.
  5. Il materasso arrotolato come di recente dava l'idea di intimità antiche e tragiche, il cui segreto fosse rimasto chiuso là dentro insieme con il tanfo e la polvere.
  6. All'appuntamento fissato per un'ora mattutina in uno spiazzo si dipartiva la strada provinciale, giunse per primo Cosma.
  7. La corrente però lo tirava verso il mezzo del fiume, a furia di torcersi si sentiva stremato e vedeva venire il momento sarebbe davvero annegato.
  8. Giovanni abitava in cima ad un palazzo suburbano, un appartamento piuttosto vasto non aveva arredato che un paio di stanze, lasciando le altre vuote e chiuse.
  9. Stordito da quell'odore, attratto dalla vicinanza di quel corpo, con lo stesso automatismo insieme piacevole e angoscioso accade talvolta in sogno di far gesti o gridare, Gianmaria levò un braccio e strinse la snella, ossuta vita della ragazza attirandola a sé.
  10. L'Albina salì sopra un ramo e da questo sopra una forcella, nel fitto del fogliame, si poteva vedere senza essere visti.
    Alberto Moravia. Cortigiana stanca.