Pronomi relativi

Impariamo l'italiano
I pronomi relativi

Inserisci i pronomi relativi opportuni, scegliendo tra CHI, CHE o CUI
(aggiungi la preposizione davanti a CUI o l’articolo determinativo davanti a CUI o CHE, se necessario)
  1. E, con un suo atroce e maledetto ghigno, accennava il carro davanti a quello stava il povero Renzo.
  2. Il suono delle parole era tale; ma il modo con cui eran proferite, voleva dire chiaramente:
    bada sei davanti, pesa le parole, e sbrigati.
  3. Lei può, con una parola, confonder coloro, restituire al diritto la sua forza,
    e sollevar quelli è fatta una così crudel violenza.
  4. Ora, gli amici non sono a due a due, come gli sposi; ognuno, generalmente parlando,
    ne ha più d’uno: forma una catena, nessuno potrebbe trovar la fine.
  5. Passò la soglia, e, a guida della Provvidenza, s’incamminò dalla parte apposta a quella era venuto.
  6. Erano in vigore due consuetudini contrarie, senza che fosse deciso qual delle due fosse la buona: dava opportunità di fare una guerra, ogni volta che una testa dura s’abbattesse in un’altra della stessa tempra.
  7. E senza mai rallentare, dava ogni tanto un’occhiata ombrosa alla riva s’allontanavano.
  8. M’ascolti, signor don Rodrigo; e voglia il cielo che non venga un giorno si penta di non avermi ascoltato.
  9. Bartolo fu avvisato in confidenza, non si sa , che Renzo non istava bene in quel paese.
  10. “Cose grosse”, disse tra sé il servitore fu dato l’ordine.
    Alessandro Manzoni. I Promessi Sposi