La parola giusta

Impariamo l'italiano
Arricchiamo il lessico

Completa le frasi con la terza persona dell'imperfetto d'indicativo
  1. Tutto, per la bestiola, era oggetto di divertimento. Ora, abbaiando di gioia, per terra, ora si scaldava al sole con aria pensierosa e grave, ora giocando con un truciolo o con un fuscello di paglia.
  2. Egli sulla sedia in preda all'agitazione, con la smania di uno che vuole parlare, di uno che deve rivelare un grande segreto, che ha da fare un'importante rivelazione.
  3. Il freddo pungente gli faceva bene. Afferrò per un braccio una signora che e l'aiutò ad accomodarsi sul sedile. Quando stava per chiudere la porta, la «gentile signora», gli mise in mano una manciata di biglietti di banca.
  4. Allora fecero amicizia dopo di che tutti i giorni mangiavano il panino insieme alla stessa ora, il ragazzo giocava sempre con la biscia dopo pranzo e accanto.
  5. Con sforzi sovrumani tentava di sollevare il peso che la , di liberarsi la gola e così sfogare l'ondata di disperazione.
  6. Nello scompartimento di un treno diretto a Milano c'era un anziano famoso per la sua saggezza, che il suo libro di preghiere.
  7. Gli piacevano i versi che gli accarezzavano con l'armonia di una canzone incomprensibile, e alle volte le ciglia, appuntava il mento, e sembrava che un gran lavorio si stesse facendo nel suo interno; allora di sì e di sì col capo, con un sorriso furbo, e la testa.
  8. Dietro l'angolo paziente il problema, saltandomi addosso quando meno me lo aspettassi.
  9. È da parecchio tempo che mi l'idea di fare un piccolo, limitatissimo, anzi, solo esemplificativo vocabolarietto di parole latine.
  10. Finalmente, quando già il nero del cielo e le cose cominciavano a vibrare segretamente nell'imminenza ormai dell'alba, anche per me giunse il sonno.