La parola giusta

Impariamo l'italiano
Arricchiamo il lessico

Completa le frasi con i participi dei verbi adatti
  1. Il giorno innanzi Platov aveva compiuto una ricognizione con due reggimenti di cosacchi e due squadroni di ussari. Denissov, come sempre, si era in prima linea, dando prova del suo coraggio.
  2. Era forse provocato dalla disperazione per la visione esatta di quella sua salute atroce? Allora tutta l'umanità avrebbe in quel pianto. Poi, invece, seppi ch'essa neppur sapeva come fosse fatta la salute.
  3. Il suo sguardo, così meravigliosamente luminoso, si era in modo apparentemente irrimediabile. Gli occhi le brillavano solo quando trascorreva il tempo davanti alla finestra ad interrogare il cielo, ma era per via delle lacrime che spesso non riusciva a trattenere.
  4. Cadendo battei la testa e un forte dolore mi annebbiò la vista. Vidi il suo muso su di me e i suoi aguzzi denti vicino alla mia gola. Pensai che mi avrebbe e a quel punto svenni.
  5. Il destino non viene . E ciò che non si sceglie non rappresenta né un merito né un fallimento.
  6. Lo sguardo del sempliciotto è più intollerabile dell'occhiataccia del diavolo! Ecco, ora diventi rosso, pallido, il mio ardore ti ha in un fuoco d'ira.
  7. I tre uomini salirono e furono fatti entrare nella più bella camera dell'albergo, dove l'ufficiale era in una poltrona, coi piedi sul piano del caminetto, e stava fumando in una lunga pipa di porcellana, in una chiassosa vestaglia, rubata senza dubbio nella casa abbandonata di qualche borghese di cattivo gusto.
  8. Dopo avere e boccheggiato per qualche secondo a causa del dolore, Brissenden prese a sogghignare. "Ti sarei stato eterno debitore se avessi spento questa fiammella che mi tiene in vita", disse.
  9. Il crollo di altri muri aveva la vittima della mia crudeltà contro la parete, sino a impregnarne l'intonaco fresco; e poi la calcina sotto l'azione delle fiamme, combinata con l'ammoniaca della carogna, aveva creato l'effige come la vidi io.
  10. Il suo corpo venne in una tomba senza nome da Sherman Joost, capo della stazione Cia di Bangkok.